Sul colpo d'ariete negli acquedotti a gravità