Il contributo, partendo dai dati raccolti nella ricerca riguardante gli scavi italiani di Città Murata a Coo, eseguiti all’indomani del terremoto del 1933 che distrusse l’abitato medievale e turco della città, tracciando la storia del piccolo edificio, scampato al sisma e successivamente smontato e ricomposto all’esterno dell’area di scavo, delinea anche alcuni aspetti della città medievale e turca ormai scomparsa. Viene inoltre illustrato il ritrovamento in un deposito della Soprintendenza greca, da parte dell’Autore, dei frammenti di affreschi pertinenti alla chiesa, smontati dai restauratori italiani e mai rimontati per il sopraggiungere degli eventi bellici.

Il restauro della chiesa di S. Giovanni Battista a Coo

LIVADIOTTI, Monica
1991

Abstract

Il contributo, partendo dai dati raccolti nella ricerca riguardante gli scavi italiani di Città Murata a Coo, eseguiti all’indomani del terremoto del 1933 che distrusse l’abitato medievale e turco della città, tracciando la storia del piccolo edificio, scampato al sisma e successivamente smontato e ricomposto all’esterno dell’area di scavo, delinea anche alcuni aspetti della città medievale e turca ormai scomparsa. Viene inoltre illustrato il ritrovamento in un deposito della Soprintendenza greca, da parte dell’Autore, dei frammenti di affreschi pertinenti alla chiesa, smontati dai restauratori italiani e mai rimontati per il sopraggiungere degli eventi bellici.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11589/11734
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact