L’uso dei sistemi di informazione geografica come elemento del supporto alla pianificazione e allo sviluppo di nuove polithce urbane è ampiamente documentato in letteratura. L’applicazione di Datamailing, di costruzione di database territoriali finalizzati alla costruzione di quadri conoscitivi di valori immobiliari, sociali e ambientali è stato oggetto recente di ricerche di rilevante interesse nazionale. L’uso del GIS come elemento di supporto alle valutazione costituisce però elemento relativamente nuovo rispetto ad una ampia letteratura che vede piuttosto la valutazione come un momento della elaborazione di database territoriali. Il presente contributo racconta le modalità pratiche di raccolta costruzione e utilizzo dei databases geografici, nell’ambito di alcune applicazioni reali di valutazione a supporto di politiche territoriali, per le quali il GIS ha permesso di costruire attraverso routines alcuni scenari relativi alla descrizione di quadri di ridistribuzione dei valori immobiliari, derivanti da ipotesi di intervento di trasformazione urbana o di pianificazione perequativa, successivamente sottoposti ad una valutazione degli impatti di tipo ambientale e sociale. Ciascuna di queste esperienza ha una sua significatività, e mostra vantaggi e limiti di tale applicazione in differenti contesti.

ESPERIENZE DI COSTRUZIONE DI GIS A SUPPORTO DI ANALISI DEI VALORI D'USO E DI NON USO NELLA COSTRUZIONE DI SCENARI DI POLITICHE URBANE

TORRE, Carmelo Maria
2003

Abstract

L’uso dei sistemi di informazione geografica come elemento del supporto alla pianificazione e allo sviluppo di nuove polithce urbane è ampiamente documentato in letteratura. L’applicazione di Datamailing, di costruzione di database territoriali finalizzati alla costruzione di quadri conoscitivi di valori immobiliari, sociali e ambientali è stato oggetto recente di ricerche di rilevante interesse nazionale. L’uso del GIS come elemento di supporto alle valutazione costituisce però elemento relativamente nuovo rispetto ad una ampia letteratura che vede piuttosto la valutazione come un momento della elaborazione di database territoriali. Il presente contributo racconta le modalità pratiche di raccolta costruzione e utilizzo dei databases geografici, nell’ambito di alcune applicazioni reali di valutazione a supporto di politiche territoriali, per le quali il GIS ha permesso di costruire attraverso routines alcuni scenari relativi alla descrizione di quadri di ridistribuzione dei valori immobiliari, derivanti da ipotesi di intervento di trasformazione urbana o di pianificazione perequativa, successivamente sottoposti ad una valutazione degli impatti di tipo ambientale e sociale. Ciascuna di queste esperienza ha una sua significatività, e mostra vantaggi e limiti di tale applicazione in differenti contesti.
L'estimo tra sapere critico e sapere pratico a 25 anni dalla scomparsa di Carlo Forte
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11589/16186
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact