Si tratta di seguire un percorso di ricerca sulla forma urbana e sulla nozione di un suo modello rappresentativo e interpretativo, in grado di rendere visibile la forma dei luoghi e costituire lo spunto per configurare futuri sviluppi, sforzandosi di utilizzare il disegno per rendere concrete le ragioni delle scelte compiute oppure, di quelle che si potranno determinare nella pratica del progetto. La nascita di strategie per lo sviluppo dell’idea progettuale, che ha nella rappresentazione grafica il suo tramite relazionale indispensabile per configurare ciò che ancora non è visto, deve confrontarsi con un’interpretazione dell’esistente che consideri anche gli aspetti dell’evoluzione storica della trasformazione urbana e che consideri le componenti cosiddette mobili (in relazione ai diversi traffici cittadini), spingendoci a sperimentare una percezione diacronica e dinamica dei luoghi così come indicata da K. Lynch-1964. Una conoscenza attiva che deve trovare il modo per rendersi utile al disegno futuro della città con un procedimento che tenga conto in modo preciso della corrispondente frequentazione dei luoghi, sperimentando la stessa architettura tramite la rappresentazione nel campo del virtuale, intesa come futuribile ma anche possibile, considerando l’utilità della percezione dell’ambiente virtuale quale tramite per immaginare nuovi possibili orizzonti nel campo del reale. L’oggetto di studio è il tessuto urbano del centro storico della città di Ruvo di Puglia, un insediamento urbano di antica origine situato a nord di Bari. Questa porzione di città è ricca di testimonianze antropiche importanti che hanno segnato nel tempo questo luogo, insieme a prodotti edilizi di più scarso valore, anch’essi manifestazione della presenza umana ed espressione dei problemi incontrati e delle soluzioni proposte, in armonia con le condizioni sociali, economiche e culturali di ogni periodo storico.

Coscienza e conoscenza dell’ambiente urbano storico della città di Ruvo di Puglia

VERDOSCIA, Cesare;
2011

Abstract

Si tratta di seguire un percorso di ricerca sulla forma urbana e sulla nozione di un suo modello rappresentativo e interpretativo, in grado di rendere visibile la forma dei luoghi e costituire lo spunto per configurare futuri sviluppi, sforzandosi di utilizzare il disegno per rendere concrete le ragioni delle scelte compiute oppure, di quelle che si potranno determinare nella pratica del progetto. La nascita di strategie per lo sviluppo dell’idea progettuale, che ha nella rappresentazione grafica il suo tramite relazionale indispensabile per configurare ciò che ancora non è visto, deve confrontarsi con un’interpretazione dell’esistente che consideri anche gli aspetti dell’evoluzione storica della trasformazione urbana e che consideri le componenti cosiddette mobili (in relazione ai diversi traffici cittadini), spingendoci a sperimentare una percezione diacronica e dinamica dei luoghi così come indicata da K. Lynch-1964. Una conoscenza attiva che deve trovare il modo per rendersi utile al disegno futuro della città con un procedimento che tenga conto in modo preciso della corrispondente frequentazione dei luoghi, sperimentando la stessa architettura tramite la rappresentazione nel campo del virtuale, intesa come futuribile ma anche possibile, considerando l’utilità della percezione dell’ambiente virtuale quale tramite per immaginare nuovi possibili orizzonti nel campo del reale. L’oggetto di studio è il tessuto urbano del centro storico della città di Ruvo di Puglia, un insediamento urbano di antica origine situato a nord di Bari. Questa porzione di città è ricca di testimonianze antropiche importanti che hanno segnato nel tempo questo luogo, insieme a prodotti edilizi di più scarso valore, anch’essi manifestazione della presenza umana ed espressione dei problemi incontrati e delle soluzioni proposte, in armonia con le condizioni sociali, economiche e culturali di ogni periodo storico.
9788884972156
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11589/17491
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact