Quella di Franco Schettini è una figura che reca il peso di una discussa notorietà legata ai numerosi interventi di restauro architettonico da lui diretti durante il periodo in cui fu Soprintendente alle Antichità e Belle Arti in Puglia. Egli diresse la Soprintendenza dal 1943 al 1965, data nella quale fu posto a riposo per raggiungimento dei limiti di età. Schettini ha vissuto da protagonista il proprio tempo, incidendo tracce indelebili sui più importanti monumenti dell’architettura pugliese, grazie anche all’instancabile e feconda operosità. I tratti personali e della sua attività richiedono di essere approfonditi nelle numerose sfaccettature che ne compongono il profilo: ai più giovani probabilmente sfugge il severo giudizio che ha spesso accompagnato le opere di Schettini, al punto da divenire luogo comune nelle velenose e spesso ingenerose conversazioni di intellettuali e colleghi: un restauro eseguito in maniera frettolosa si diceva che era un restauro alla Schettini. Ma ogni figura professionale va conosciuta nella complessità dei suoi risvolti.

Franco Schettini Soprintendente : la tutela dei monumenti pugliesi tra verità e unità

Ignazio Carabellese
2019-01-01

Abstract

Quella di Franco Schettini è una figura che reca il peso di una discussa notorietà legata ai numerosi interventi di restauro architettonico da lui diretti durante il periodo in cui fu Soprintendente alle Antichità e Belle Arti in Puglia. Egli diresse la Soprintendenza dal 1943 al 1965, data nella quale fu posto a riposo per raggiungimento dei limiti di età. Schettini ha vissuto da protagonista il proprio tempo, incidendo tracce indelebili sui più importanti monumenti dell’architettura pugliese, grazie anche all’instancabile e feconda operosità. I tratti personali e della sua attività richiedono di essere approfonditi nelle numerose sfaccettature che ne compongono il profilo: ai più giovani probabilmente sfugge il severo giudizio che ha spesso accompagnato le opere di Schettini, al punto da divenire luogo comune nelle velenose e spesso ingenerose conversazioni di intellettuali e colleghi: un restauro eseguito in maniera frettolosa si diceva che era un restauro alla Schettini. Ma ogni figura professionale va conosciuta nella complessità dei suoi risvolti.
2019
Marmora Apuliae : ricerca, tutela e valorizzazione delle opere in marmi policromi in Puglia
978-88-7522-084-6
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11589/185921
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact