Le tecniche di indagine radar consentono la qualificazione materica e costruttiva delle strutture, attraverso l’analisi della riflessione di onde elettromagnetiche trasmesse in un mezzo, per effetto delle variazioni di costante dielettrica al suo interno. Come tali, negli edifici storici, possono essere impiegate per l’identificazione delle stratigrafie, la localizzazione di vuoti e cavità, la valutazione di disomogeneità e discontinuità, nonché la caratterizzazione di interventi di consolidamento statico. Il presente contributo discute alcune applicazioni delle tecniche radar, con specifico riferimento a un caso di studio, il Palazzo dell’ex-Dogana in Molfetta, Bari, in cui, in ragione di diverse finalità di indagine e condizioni operative, sono state studiate le procedure e le modalità di esecuzione della prova e di elaborazione delle misure, anche in relazione alla disponibilità di informazioni complementari da rilievo geometrico, acquisizioni strumentali e prove distruttive. Sulla base dell’interpretazione dei risultati, vengono sottolineate, quindi, le principali potenzialità e criticità di metodi e strumenti impiegati per la caratterizzazione di murature e volte negli edifici storici.

Indagini radar per la caratterizzazione di murature e volte negli edifici storici

Scioti, Albina;De Fino, Mariella;Rubino, Rocco;Fatiguso, Fabio
2014-01-01

Abstract

Le tecniche di indagine radar consentono la qualificazione materica e costruttiva delle strutture, attraverso l’analisi della riflessione di onde elettromagnetiche trasmesse in un mezzo, per effetto delle variazioni di costante dielettrica al suo interno. Come tali, negli edifici storici, possono essere impiegate per l’identificazione delle stratigrafie, la localizzazione di vuoti e cavità, la valutazione di disomogeneità e discontinuità, nonché la caratterizzazione di interventi di consolidamento statico. Il presente contributo discute alcune applicazioni delle tecniche radar, con specifico riferimento a un caso di studio, il Palazzo dell’ex-Dogana in Molfetta, Bari, in cui, in ragione di diverse finalità di indagine e condizioni operative, sono state studiate le procedure e le modalità di esecuzione della prova e di elaborazione delle misure, anche in relazione alla disponibilità di informazioni complementari da rilievo geometrico, acquisizioni strumentali e prove distruttive. Sulla base dell’interpretazione dei risultati, vengono sottolineate, quindi, le principali potenzialità e criticità di metodi e strumenti impiegati per la caratterizzazione di murature e volte negli edifici storici.
2014
Congreso Latinoamericano sobre patología de la construcción, tecnología de la rehabilitación y gestión del patrimonio: REHABEND 2014
978-84-616-8863-0
978-84-616-8862-3
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11589/19085
Citazioni
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact