La gestione sostenibile delle aree costiere è legata ai problemi come lʹerosione, la rapida crescita del tasso di urbanizzazione, il turismo e il degrado ambientale associato alle attività industriali e urbane. In aggiunta vanno considerati anche gli effetti dei cambiamenti climatici, i cui scenari hanno conseguenze significative sui sistemi costieri, già estremamente fragili e soggetti a numerose pressioni antropiche. Infatti, le zone costiere sono sistemi complessi caratterizzati da una pluralità di interessi. Pertanto, è necessario assumere e sostenere impegni e obiettivi su diversi fronti (territoriale, ambientale, sociale, economico, ecc.) per migliorare la qualità complessiva dellʹambiente e promuovere lʹuso razionale delle risorse naturali. Dalla consapevolezza della vulnerabilità delle aree costiere e dei connessi rischi naturali e artificiali derivano la necessità di monitorarne l’evoluzione, l’adattamento e la resilienza per ottenere la più ampia base di conoscenze a supporto delle strategie di difesa e conservazione del territorio. Nel corso degli anni sono stati realizzati diversi studi a livello internazionale per approfondire i processi costieri e per ottenere un’efficace prevedibilità evolutiva, auspicando in una migliore risposta dei progetti di intervento. Nonostante i notevoli sforzi, ad oggi mancano ancora dati aggiornati e omogenei, che rappresentano un aspetto essenziale per definire azioni coordinate, basate su metodologie coerenti e condivise tra le diverse autorità e istituzioni, evitando la dispersione e la frammentazione di informazioni e la conseguente perdita di risorse economiche. In risposta alla sfida sopra citata, è necessario elaborare una metodologia integrata, basata sulla raccolta, lʹanalisi e la valutazione dei dati, che possa essere una linea guida per il successo dellʹattuazione di ogni azione, fornendo informazioni tempestive e mirate per lʹadozione di efficaci strategie di governance in materia di prevenzione e gestione di rischi marittimi e costieri. Il presente studio propone un approccio metodologico per una gestione integrata delle zone costiere, facendo riferimento ad alcuni casi di studio nelle coste pugliesi.

Approccio metodologico per una gestione integrata costiera

Elvira Armenio;Michele Mossa
2020-01-01

Abstract

La gestione sostenibile delle aree costiere è legata ai problemi come lʹerosione, la rapida crescita del tasso di urbanizzazione, il turismo e il degrado ambientale associato alle attività industriali e urbane. In aggiunta vanno considerati anche gli effetti dei cambiamenti climatici, i cui scenari hanno conseguenze significative sui sistemi costieri, già estremamente fragili e soggetti a numerose pressioni antropiche. Infatti, le zone costiere sono sistemi complessi caratterizzati da una pluralità di interessi. Pertanto, è necessario assumere e sostenere impegni e obiettivi su diversi fronti (territoriale, ambientale, sociale, economico, ecc.) per migliorare la qualità complessiva dellʹambiente e promuovere lʹuso razionale delle risorse naturali. Dalla consapevolezza della vulnerabilità delle aree costiere e dei connessi rischi naturali e artificiali derivano la necessità di monitorarne l’evoluzione, l’adattamento e la resilienza per ottenere la più ampia base di conoscenze a supporto delle strategie di difesa e conservazione del territorio. Nel corso degli anni sono stati realizzati diversi studi a livello internazionale per approfondire i processi costieri e per ottenere un’efficace prevedibilità evolutiva, auspicando in una migliore risposta dei progetti di intervento. Nonostante i notevoli sforzi, ad oggi mancano ancora dati aggiornati e omogenei, che rappresentano un aspetto essenziale per definire azioni coordinate, basate su metodologie coerenti e condivise tra le diverse autorità e istituzioni, evitando la dispersione e la frammentazione di informazioni e la conseguente perdita di risorse economiche. In risposta alla sfida sopra citata, è necessario elaborare una metodologia integrata, basata sulla raccolta, lʹanalisi e la valutazione dei dati, che possa essere una linea guida per il successo dellʹattuazione di ogni azione, fornendo informazioni tempestive e mirate per lʹadozione di efficaci strategie di governance in materia di prevenzione e gestione di rischi marittimi e costieri. Il presente studio propone un approccio metodologico per una gestione integrata delle zone costiere, facendo riferimento ad alcuni casi di studio nelle coste pugliesi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11589/211260
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact