Partendo dal case study di Costa Ripagnola, il contributo riflette sulla capacità degli strumenti di tutela di attribuire nuovi significati all’area protetta per fronteggiare le crescenti pressioni antropiche. La strategia di tutela, contesto da cui muove questa riflessione, dovrebbe considerare il paesaggio tanto secondo la tradizionale nozione di “patrimonio identitario” da conservare, quanto di risorsa strategica per sperimentare nuovi indirizzi di integrazione con le politiche di governance.

L'area protetta come dotazione territoriale per una rinnovata fruizione della costa

Annese, Mariella
;
Chiapperino, Letizia
2021-01-01

Abstract

Partendo dal case study di Costa Ripagnola, il contributo riflette sulla capacità degli strumenti di tutela di attribuire nuovi significati all’area protetta per fronteggiare le crescenti pressioni antropiche. La strategia di tutela, contesto da cui muove questa riflessione, dovrebbe considerare il paesaggio tanto secondo la tradizionale nozione di “patrimonio identitario” da conservare, quanto di risorsa strategica per sperimentare nuovi indirizzi di integrazione con le politiche di governance.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11589/232678
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact