Sul grado di approssimazione delle stime