La bellezza quale quoziente del rapporto tra la condizione di natura e la condizione di architettura. Se si prendono in considerazione alcuni centri antichi del territorio pugliese ed il territorio ad essi circostante, si possono riconoscere quei caratteri ambientali che in maniera pregnante connotano la civiltà costruttiva delle province pugliesi. Essi non erano sfuggiti alla vigile attenzione di Pane e per tale ragione, egli studiò nel corso degli anni tali centri antichi ed il loro territorio. Nel visitarli, e soffermandosi sulle superfici di alcuni monumenti, risulta spesso che essi abbiano subito trasformazioni talora ingenti. accomunate dall’impiego della stessa materia. Essa realizza una ricchezza e una varietà di espressioni che restano peraltro sempre perfettamente riconoscibili. Nell’onestà costruttiva, l’apporto di ogni epoca per quanto integrasse, talvolta in maniera audace le precedenti, comunque realizzava un’armonia, un’espressione che non negava il preesistente. Tale è probabilmente la chiave di lettura che riconduce all’intuizione di una coralità dell’ambiente pugliese.

Valori dell’architettura e dell’ambiente pugliese. Alcune immagini inedite di Roberto Pane

Ignazio Carabellese
2010

Abstract

La bellezza quale quoziente del rapporto tra la condizione di natura e la condizione di architettura. Se si prendono in considerazione alcuni centri antichi del territorio pugliese ed il territorio ad essi circostante, si possono riconoscere quei caratteri ambientali che in maniera pregnante connotano la civiltà costruttiva delle province pugliesi. Essi non erano sfuggiti alla vigile attenzione di Pane e per tale ragione, egli studiò nel corso degli anni tali centri antichi ed il loro territorio. Nel visitarli, e soffermandosi sulle superfici di alcuni monumenti, risulta spesso che essi abbiano subito trasformazioni talora ingenti. accomunate dall’impiego della stessa materia. Essa realizza una ricchezza e una varietà di espressioni che restano peraltro sempre perfettamente riconoscibili. Nell’onestà costruttiva, l’apporto di ogni epoca per quanto integrasse, talvolta in maniera audace le precedenti, comunque realizzava un’armonia, un’espressione che non negava il preesistente. Tale è probabilmente la chiave di lettura che riconduce all’intuizione di una coralità dell’ambiente pugliese.
Roberto Pane tra storia e restauro : architettura, città, paesaggio
978-88-317-0633-9
Marsilio
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11589/13400
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact