The large-scale management and monitoring of buildings is a complex issue for the heritage buildings holders. Information Systems (IS) and Decision Support Systems (DSS) are increasingly applied and studied in the field of build- ing from the scientific and technical communities. The development of such tools presents the necessity to identify weights and criteria aimed to evaluate a ranking of in worse-condition building. The ranking is performed by analyzing the build- ing pathology that can compromise the buildings safety or human health. Multi- ple-Criteria Decision Analysis (MCDA), such as Analytic Hierarchy processes (AHP), are widely used to solve these problems. On the other hand AHP are diffi- cult to apply in building field because of the large number of elements and criteria. This work presents an application of an improved methodological approach to use AHP in order to identify criteria and weights applied in the IS and DSS. The ap- plied methodology is supported by a mathematical optimization model to achieve reliability even if the number of parameters becomes high and the alternatives ex- ceed the limit imposed by the classical theory. The AHP combined with the math- ematical optimization is applied to a criterion regarding the safety monitoring to prove the benefits of the new method.

La gestione ed il monitoraggio in larga scala delle costruzioni esistenti è una questione complessa per i detentori dei patrimoni immobiliari. Strumenti come Sistemi Informativi (SI) e Sistemi di Supporto alle Decisioni (DSS) sono sempre più impiegati e studiati in questo campo dalle comunità scientifiche e tecniche. Lo sviluppo di tali strumenti presenta la necessità di individuare i pesi e i criteri volti alla valutazione di un ranking delle patologie edilizie che possono compromettere la sicurezza degli edifici o dei loro utenti. Spesso tale operazione di quantificazione e classificazione delle criticità è effettuata attraverso metodi di Multiple-Criteria Decision Analysis (MCDA), come l’Analitic Hierarchy Processes (AHP), che possono essere di difficile applicazione nel campo dell’edilizia a causa dell’elevato numero di criteri, di elementi e criticità considerate. In tale contesto, il presente lavoro propone l’applicazione di un innovativo approccio metodologico per l’utilizzo dell’AHP al fine di individuare i criteri ed i relativi pesi da utilizzare negli algoritmi applicati da SI e DSS per la valutazione della sicurezza degli edifici. La metodologia utilizzata è supportata da un modello di ottimizzazione matematica al fine di rendere il risultato dell’applicazione dell’AHP affidabile anche quando il numero dei parametri diventa elevato e supera i limiti imposti dalla teoria del metodo classico. Il lavoro presenta un’applicazione del metodo ad una problematica relativa al monitoraggio della sicurezza degli edifici esistenti e mette in evidenza i benefici del nuovo metodo.

Un metodo basato su AHP integrato nei sistemi informativi per il monitoraggio della sicurezza degli edifici esistenti

Valentino Sangiorgio
2017-01-01

Abstract

La gestione ed il monitoraggio in larga scala delle costruzioni esistenti è una questione complessa per i detentori dei patrimoni immobiliari. Strumenti come Sistemi Informativi (SI) e Sistemi di Supporto alle Decisioni (DSS) sono sempre più impiegati e studiati in questo campo dalle comunità scientifiche e tecniche. Lo sviluppo di tali strumenti presenta la necessità di individuare i pesi e i criteri volti alla valutazione di un ranking delle patologie edilizie che possono compromettere la sicurezza degli edifici o dei loro utenti. Spesso tale operazione di quantificazione e classificazione delle criticità è effettuata attraverso metodi di Multiple-Criteria Decision Analysis (MCDA), come l’Analitic Hierarchy Processes (AHP), che possono essere di difficile applicazione nel campo dell’edilizia a causa dell’elevato numero di criteri, di elementi e criticità considerate. In tale contesto, il presente lavoro propone l’applicazione di un innovativo approccio metodologico per l’utilizzo dell’AHP al fine di individuare i criteri ed i relativi pesi da utilizzare negli algoritmi applicati da SI e DSS per la valutazione della sicurezza degli edifici. La metodologia utilizzata è supportata da un modello di ottimizzazione matematica al fine di rendere il risultato dell’applicazione dell’AHP affidabile anche quando il numero dei parametri diventa elevato e supera i limiti imposti dalla teoria del metodo classico. Il lavoro presenta un’applicazione del metodo ad una problematica relativa al monitoraggio della sicurezza degli edifici esistenti e mette in evidenza i benefici del nuovo metodo.
Colloqui.AT.e 2017
978-88-96386-58-3
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11589/226339
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact